venerdì, febbraio 22, 2008

crepuscolo dei dattilografi

Nel 2005, nel giro di pochi mesi, attivai la flat e mi tuffai in wikipedia. Da allora il mio cervello ha subito senz'altro una radicale mutazione, in bene o in male non lo so.

Per esempio, so che le mie cellule hanno smesso di trattenere tutta una serie di informazioni che prima potevano servirmi, e che adesso tanto so di avere sempre a portata di click. Mi piace sperare che le stesse cellule ora stiano conservando concetti più astratti e interessanti, ma è anche possibile che si siano atrofizzati o stiano giocando a "quale personaggio pieno di sfighe di Lost sei?"

Un esempio è la grafia di Friedrich Nietzsche. Ho fatto un esperimento. Senza Wiki non so più come si scrive Nietszche. Niezstche. So che la z e la s stanno vicine, ma non mi ricordo in che ordine. Nietchsze. No, così no di sicuro.

Vent'anni di studi umanistici e non so neanche scrivere Nieszc... che nazista di merda. Sul serio. Nomen omen (nome nomen?) Voglio dire, metti Marx. Nessuno si sbaglierà mai a scrivere Marx. Marx è un nome accessibile a tutti. Con un nome del genere, è chiaro che o scrivi filosofia per la classe operaia o fai le comiche. Invece per ricordarsi come si scrive Nietszche, Niesctzhe, lui, ci vuole un superuomo. Puah. Nieztsche. Ma va a sussurrare i cavalli, va.

6 commenti:

  1. Io dopo anni di arrovellamenti persi in partenza sull'esatta grafia di N. sono giunta a questo sistema: penso al nome come composto da Niet (il no russo), poi la zeta che fa da spartiacque, e infine lo "sche" conclusivo.
    Forse è un metodo un po' cretino, ma è l'unico che funzioni per me...
    Claudia

    RispondiElimina
  2. ma io c'ho firefox! e la casellina di ricerca mi fa anche il completamento automatico! se scrivo nie appaiono: nietzsche, niels bohr, nielsen...

    mi fa sentire un sacco intelligente, tipo che so una cifra di cose.

    RispondiElimina
  3. io penso mentalmente niet ze sche, poi tolgo la e dopo la zeta. Mio figlio à due anni e tre mesi, oggi mi à detto: "voglio guardare l'era glaciale". Capite, 'sti poveracci di bambini moderni?

    RispondiElimina
  4. Nietzsche, che dice, boh? (cit.)

    RispondiElimina
  5. Già, pensa la fatica di Fornaciari mette butta giù il testo.

    RispondiElimina
  6. mannò, lui sapeva perfettamente che si scrive "Nice"!

    RispondiElimina