mercoledì, luglio 29, 2009

Oltre l'orizzonte della cazzata

Io non ho molto tempo per seguire l'inchiesta del Foglio su Ignazio Marino, ma volevo appuntarmi questa frase di Ferrara che segna secondo me il point of no return della cazzata; la cazzata dopo la quale egli non potrà mai più dire qualcosa di anche minimamente intelligente o dotato di senso. Neanche una cosa del tipo: "Toh, piove": no, secondo me ogni volta che Ferrara dirà piove, da qui in poi, ci sarà un sole che spacca le pietre:
I medici che fanno politica... (blablablà per dieci righe) meritano... (blablablà) che si racconti la loro parabola (blablablà) facendo essi parte di un sistema, la sanità, che andrebbe annoverato tra i sistemi criminali da smantellare al pari della mafia, della camorra e della ndrangheta.
Un sistema, capite, la sanità, criminale: al pari della mafia, della camorra e giustamente, perché tante volte ci si dimentica la cenerentola del narcotraffico, la nostra amica ndrangheta. Ma volete mettere queste criminalità con la terribile Sanità, che ogni anno produce fantastiliardi di morti? Mica solo gli aborti, eh, vogliamo parlare di quelli che entrano per curarsi un banalissimo tumore e non ne escono vivi, vergogna? Che uno dice ma cosa ti avrà fatto la Sanità, Giuliano Ferrara? Quali terribili dolori ti avrà inflitto? Ti ha curato il diabete? L'ipertensione? Eh beh, tremendo, mi rendo conto, normale che uno poi passi una vita intera a superare lo choc.

Ma perché non ci scrive un libro. Contro La Sanità, questo sistema criminale che pretende di curarci i dolori mediante la bieca somministrazione di farmaci. Ivan Illich, spostati, schiacciati al muro, qui arriva Giuliano Ferrara.

10 commenti:

  1. Parimenti a Bari chi voleva fare campagna elettorale contro il sindaco Michele Emiliano argomentava che era un ex-magistrato antimafia.

    Oggi è l'anniversario della morte di Luis Buñuel.

    Se rivedete questa scena tratta da Il fantasma della libertà, vi accorgete che veramente questo è un mondo alla rovescia, dove si vuol far passare che il pane appena sfornato puzza e la merda profuma.

    RispondiElimina
  2. eddai, Ferrara alludeva al sistema paramafioso di medici e amministratori, non al fatto che occorre smontare la sanità. Almeno immagino

    RispondiElimina
  3. per l'appunto,
    la merda profuma

    RispondiElimina
  4. "Ivan Illich, spostati, schiacciati al muro, qui arriva Giuliano Ferrara...". Forse, il Nostro Grassone e' in ritardo di qualche decennio. Vorrebbe ergersi a "Novello Eroe Tragico" contro la... "Nemesi Medica"?.. ;)

    RispondiElimina
  5. La cazzata, assolutamente colossale al punto da sentirsene storditi, risulta amplificata dal curriculum di Marino, che con il sistema sanitario nazionale (certamente non esente da schifezze) ha avuto poco o niente a che fare...lo dico da anni e lo ribadisco: Giuliano Ferrara, sei un lurido bidone di sterco!!
    M'indigna il pensiero che, nonostante la sparata, egli verrà comunque assistito, nel momento del bisogno, da quei "criminali" in camice bianco!!

    RispondiElimina
  6. Qui bisogna recuperare il significato delle parole.

    "facendo essi parte di un sistema, la sanità, che andrebbe annoverato tra i sistemi criminali da smantellare al pari della mafia, della camorra e della ndrangheta."

    Qui si parla di sanita`, un sistema (tutto) che andrebbe annoverato tra i sistemi criminali da smantellare.

    Quindi Ferrara auspica uno smantellamento della sanita` (tutta) che nella sua totalita` e` corrotta.

    Se voleva dire altro poteva esprimersi in altro modo.

    Bisogna smetterla di interpretare fino all'inverosimile le parole.

    I personaggi pubblici dovrebbero imparare a parlare in italiano corretto comprendendo il significato di cio` che dicono. Altrimenti la parola non ha piu` nessun valore (cosa che di fatto e` gia` vera, visto che si puo` dire qualsiasi cosa ed il suo contrario senza che nessuno batta ciglio).

    RispondiElimina
  7. Ma scusate, date retta a Ferrara...un prezzolato CIA??? Lui si che ne sa di affari sporchi.

    RispondiElimina
  8. il bello è che l'"inchiesta" del Foglio sta facendo risaltare l'integrità di Marino, ed in particolare il suo rifiuto di accettare condizionamenti di stampo mafioso (ah, scusate, "cuffariano") che avrebbero corrotto la qualità del suo modo, meritocratico, di concepire la sanità.

    apprezzato il riferimento a Illich.

    ma parliamo di te. è già il secondo post in cui evidenzi qualcosa di "definitivo", "punto di non ritorno", oltre il quale non si potrà fare altro. c'è qualcosa che stai cercando di dirci? potrebbe essere legato a qualche profezia Maya?

    RispondiElimina
  9. Sono io l'anonimo di su. Volevo semplicemente dire che Ferrara andrebbe attaccato ferocemente innanzitutto per quello che rivendica orgogliosamente - e materiale ce n'è tanto, a partire da Bush, guerra, aborto - ben prima che per espressioni linguisticamente ambigue.

    A meno che non rivendichi orgogliosamente anche lo smantellamento della sanità. Ma non credo.

    RispondiElimina
  10. Come si vede che non conosci il mondo della sanità italiana.. :)

    RispondiElimina