mercoledì, dicembre 31, 2008

He thinks it's not Koscher! Fundamentally he can't take it!

Bombardamenti a Gaza + Natale è l'anniversario della morte di Joe Strummer = Il video di Rock The Casbah adesso mi fa piangere mentre penso che nessun gruppo oggi avrebbe il coraggio di farlo, e sì che da bambini ci sembrava proprio un'innocua puttanata.

17 commenti:

  1. amonsè, la serendipità: il commento che compare sull'altro post, quello di RS, doveva stare qui. MA anche lì sta benissimo, forse meglio. Ah !

    RispondiElimina
  2. Beh, piu' che piangere per la reintroduzione dell'inquisizione in Europa dovresti ringraziare te stesso, per il tuo plauso continuato e aggravato alla massiccia importazione di trogloditi (come li ha chiamati Carotenuto, in un raro sprazzo di lucidita' a sinistra) pronti a minacciare di morte chi non la pensa come loro (e a passare dalle minacce ai fatti).
    Potrebbe essere un buon proposito per il tuo anno nuovo: non lamentarti per i mali di cui sei concausa, nel tuo piccolo.

    The Blogger

    RispondiElimina
  3. invece c'è proprio da piangere

    RispondiElimina
  4. Non dico che non ci sia da piangere, parlavo del poco titolo per farlo che ha chi inveiva contro la 'stupida provocazione' delle famose vignette, per esempio.
    Con lo stesso metro, la camorra avrebbe dovuto buttare l'atomica, per rispondere alle 'stupide provocazioni' di Saviano. A tutt'oggi, invece, con tutta la loro geometrica potenza, i Casalesi non son riusciti a torcergli un capello, men che meno ad impedire la circolazione delle sue idee.
    Invece, nel bel mezzo della (fu) capitale europea della tolleranza un troglodita si e' permesso di macellare un regista che gli dava fastidio, mettendone cosi' a tacere chissa' quanti cui sarebbe magari saltato il ghiribizzo di dire qualcosa di scomodo; come migliaia di altri trogloditi hanno bruciato ambasciate, in risposta a quattro disegnini, facendo cagare in mano i sedicenti governi di sedicenti Paesi democratici e restringendo gli spazi di liberta' di tutti.
    Ecco perche' mi sta ancora piu' sui coglioni, se possibile, la mafia dei trogloditi di quella dei casalesi, di cui nessun sedicente progressista s'affanna a 'capire le ragioni' e a bollare come 'provocatore' chi la combatte.

    The Blogger

    RispondiElimina
  5. Sì, ed erano gli anni '80, quelli che all'epoca venivano definiti gli anni del "riflusso".
    Sarà anche sembrata una puttanata ma in fondo quanto era liberatorio liberatorio, "Rock the Kasbah", con quel video in cui un rabbino e uno sceicco se ne vanno a braccetto per il deserto scolandosi una bottiglia di wisky? Tutti avremmo voluto vivere in un mondo così, anziché in quello della guerra fredda , dello scudo spaziale e Ronald Reagan.
    E invece ci è toccato il conflitto di civiltà, i Bush, Putin, Berlusconi, una muzak ancora peggiore di quella di allora. Strummer è morto e Pippo Baudo è ancora vivo. Vabbé, in fondo ce l'avevano detto che non c'era futuro...

    RispondiElimina
  6. The Blogger:
    - Siamo qui che ci guardiamo un vecchio video divertente e arrivi tu che ci spieghi la necessità di una guerra di civiltà. Non ci sono parole per dettagliarti quanto tu sia pesante e quanta poca voglia ho che la civiltà che ti ha fatto crescere così ci sopravviva.
    - Le vignette islamiche erano una stupida provocazione.
    - Il video dei Clash era un'innocua puttanata, che oggi darebbe fastidio più alla comunità ebraica che ai musulmani (il tizio con la kefiah non mi pare porti nessun simbolo religioso).
    - Non hai capito quello che ha scritto Carotenuto.
    - Io non sono la concausa di un cazzo.
    - Per accusare di complicità con mafiosi o terroristi una persona che non conosci, o conosci appena, devi avere problemi grandi, problemi che richiedono interventi professionali. Anni che te lo dico: anni che sorridi e fai finta di niente. Cercherò parole più tranchant: sei uno squallido diffamatore.
    - Anche il tuo nick, se ci rifletti, è molto stupido.

    RispondiElimina
  7. Guarda, quando io andro' in giro a spiegare che Hamas vuole cancellare la teocrazia etnica di Israele per instaurare la liberta' di culto comincero' a preoccuparmi sul serio.
    Anzi no, perche' allora saro' beyond recall.

    The Blogger

    RispondiElimina
  8. Dimenticavo, senno' poi dici che la ggente non capisce, etc: mi riferivo ai tuoi commenti a questo post di Malvino.
    http://malvino.ilcannocchiale.it/2008/12/29/claude_debussy_childrens_corne.html
    O almeno penso fossi tu: era uno che usava il tuo nick e diceva cose molto stupide.
    Ma nel caso si trattasse di un fake, ti porgo le mie scuse e la mia solidarieta': anch'io sarei incazzatissimo se uno squallido diffamatore diffondesse a mio nome simili stronzate (giusto per essere piu' tranchant).
    Ma se confermi tuttora che per te il problema erano le 'stupide provocazioni' dei vignettisti danesi, perche' mai ti starei diffamando?
    Se continui a guardare il dito che disegna e non il braccio che sgozza e incendia, perche' lo stupido sarei io? Davvero, non ci arrivo.
    Ma davvero pensi che oggi non si potrebbe girare il video dei Clash per colpa dei rabbini, come se l'umorismo (piu' o meno riuscito, ma non e' questo il punto) sull'ebraismo non si facesse da sempre, da parte degli ebrei in primis?
    Quand'e' stata l'ultima fatwa contro Woody Allen o Philip Roth, che me la sono persa?
    E Mel Gibson, com'e' che non l'hanno sgozzato sulla pubblica via ma addirittura gira senza scorta?
    Com'e' che quando vai a rivoltare i ruoli tra vittime e carnefici fuori dal tuo recinto ti becchi sonori pernacchioni come da Malvino (e ancora ti va di lusso)?
    Eh, misteri.

    The Blogger

    RispondiElimina
  9. Non ho problemi a prendermi sonori pernacchioni. Mi dispiace che Malvino non abbia pubblicato la mia replica, dove citavo nientemeno che lo Statuto di Hamas, spiegando il più possibile in dettaglio quello che pensavo sull'argomento.

    Evidentemente la mia argomentazione non gli sarà piaciuta, o avrà pensato che era meglio chiudere con un pernacchione. Il fatto che molti che tifano Israele non sappiano andare molto più in là di un pernacchione la dice tutta.

    Tu mi stai diffamando perché da anni sostieni per iscritto il mio sostegno o la mia complicità in atti terroristici.

    Questo è falso e tendenzioso, e te l'ho spiegato in varie modi, ma è veramente come cercare di spiegare un argomento a un cane che abbaia. Non ti calmerai finché uscirà il padrone a farti un fischio, è inutile.

    RispondiElimina
  10. Atti? No, io non ti credo capace di qualsivoglia atto di tale specie (neanche se ti mettessero a fare il palo), ne' ho mai sostenuto il contrario.
    Idee, si', e piuttosto puzzolenti. Ma non le sostengo io, le sostieni tu, pubblicamente e pertinacemente.
    Prima piagnucoli per la sopravvenuta impossibilita' di girare video ironici a sfondo religioso nel timore di feroci rappresaglie rabbiniche (in effetti, scordavo l'ondata di attentati sui mezzi pubblici di mezza Europa, ad opera di studenti talmudici fattisi esplodere al grido di 'Alleluja!').
    Poi vai a fare il press agent delle magnifiche sorti e progressive del costituendo Hamasstan ecumenico e ti lamenti se ti prendono a pernacchioni.
    Va bene che sei free lance, va bene che non ti pagano, ma ti hanno dato del materiale pubblicitario di merda. Ma come al solito, e' il genere di merda di cui tu non senti mai il fetore, finche' non ti ci strofinano sopra il musetto (se inizi tu con le metafore canine, io esercito il mio diritto all'autodifesa). E si' che e' merda stantia. Neanche un po' di merda antisemita fresca sanno produrre, quegli stronzi. Toh, annusa un po', cucciolotto:
    The enemies have been scheming for a long time, and they have consolidated their schemes, in order to achieve what they have achieved. They took advantage of key elements in unfolding events, and accumulated a huge and influential material wealth which they put to the service of implementing their dream. This wealth [permitted them to] take over control of the world media such as news agencies, the press, publication houses, broadcasting and the like. [They also used this] wealth to stir revolutions in various parts of the globe in order to fulfill their interests and pick the fruits. They stood behind the French and the Communist Revolutions and behind most of the revolutions we hear about here and there. They also used the money to establish clandestine organizations which are spreading around the world, in order to destroy societies and carry out Zionist interests. Such organizations are: the Freemasons, Rotary Clubs, Lions Clubs, B’nai B’rith and the like. All of them are destructive spying organizations. They also used the money to take over control of the Imperialist states and made them colonize many countries in order to exploit the wealth of those countries and spread their corruption therein. As regards local and world wars, it has come to pass and no one objects, that they stood behind World War I, so as to wipe out the Islamic Caliphate. They collected material gains and took control of many sources of wealth. They obtained the Balfour Declaration and established the League of Nations in order to rule the world by means of that organization. They also stood behind World War II, where they collected immense benefits from trading with war materials and prepared for the establishment of their state. They inspired the establishment of the United Nations and the Security Council to replace the League of Nations, in order to rule the world by their intermediary. There was no war that broke out anywhere without their fingerprints on it. [...]
    For Zionist scheming has no end, and after Palestine they will covet expansion from the Nile to the Euphrates. Only when they have completed digesting the area on which they will have laid their hand, they will look forward to more expansion, etc. Their scheme has been laid out in the Protocols of the Elders of Zion, and their present [conduct] is the best proof of what is said there.

    The Blogger

    RispondiElimina
  11. Io lo statuto di Hamas ce l'ho in italiano, si fa prima.

    Ma sul serio sei convinto che io non sappia che ci sono passaggi antisemiti? Ti ho detto che l'ho letto, e l'avevo pure citato.

    Siccome non hai letto la mia replica su Malvino, non conosci le mie argomentazioni.
    Quindi il tuo copia incolla è il tuo solito, penoso bau bau, col quale non rendi nessun servizio ad alcuno.

    Visto che è da molti anni che io ho smesso di discutere con te, ogni tanto mi chiedo perché tu insisti.

    Penso che tu sia convinto di mettermi in difficoltà, di impedirmi di manifestare le mie idee con chiarezza, di costringermi a buttarla in caciara, non lo so.

    E tuttavia io continuo a scrivere le mie idee dove mi pare, e quando arrivi tu col tuo bau bau, è già tardi.

    Quindi continuo a chiedermi: perché lo fai? Ma poi mi ricordo che è una domanda stupida: perché uno fa bau bau? E' l'istinto.

    Con te non ci vogliono ragionamenti: devi trovare un padrone che ti sappia fare un fischio.

    Trovalo lontano da me, perché non mi piaci. Non sono un ragazzino, sono un adulto e peso le parole: non mi piaci.

    RispondiElimina
  12. "Io lo statuto di Hamas ce l'ho in italiano, si fa prima."

    Si fa prima, ma non e' detto che si faccia meglio. Conoscendo i miei polli halal, posso pensare che non traducano direttamente dall'arabo (la fonte che ho usato io, presumo invece di si' http://www.palestinecenter.org/cpap/documents/charter.html
    ). Neanche Piccardo, a quanto risulta, sapeva l'arabo e quindi ha tradotto il Corano di seconda mano. Anche la tua famosa fonte sui 'perfidi gas sionisti' era presa dall'inglese (lo so senza controllare: si vedeva).
    Ma magari fosse quello, il tuo problema. Il tuo problema non e' neanche che non sapessi che quella e' una fonte antisemita. Il problema e' che lo sai benissimo eppure, tranquillamente, la citi a sostegno di una tua argomentazione geopolitica sul Medioriente.
    Hai ragione, non ho letto la tua replica a Malvino. Ma vedi, non m'interessa proprio leggerla. Perche' quella che hai citato e' merda: altro che 'passaggi', quel documento esprime una Weltanschauung e una filosofia della storia (nonche' una politica con esse coerente, ma anche questo lo sai benissimo) che la storia ha gia' consegnato tempo fa alla sua cloaca, dove gli hamassini ecumenici sono andati a ripescarla.
    Quindi non m'interessa se l'incarti con la carta blu a stelline o con quella rossa coi Babbi Natale.
    Come dici tu, non mi piace.
    Il problema e' che tu saresti un adulto, acculturato e di sinistra, ma se ti dicono che per sostenere le tue tesi sul conflitto mediorientale ti sei servito di una fonte antisemita fai 'embe'?'
    Come se qualcuno andasse a dire 'hmm, e se il problema dei negri americani non fosse la discriminazione ma il fatto che sono fuori del loro ambiente naturale? sentite questa bella argomentazione al riguardo che ho trovato sul sito della Aryan Nation' e poi pretendesse di continuare a definirsi una persona adulta, istruita, magari di sinistra. O anche solo una persona decente. (Che e' poi il discorso che faceva Carotenuto: una persona decente non puo' stare dalla parte dei trogloditi di Hamas, period.)
    Il tuo problema e' renderti conto che, appena fuori dal tuo cortiletto sedicente 'di sinistra', dove ormai le peggiori porcate sono ampiamente sdoganate, c'e' tutto un mondo (mica solo io: anche semplicemente i commentatori di Malvino) a cui queste porcate, sempre come dici tu, non piacciono.
    Dopodiche', continua pure a manifestarle dove e come ti pare, ci mancherebbe.

    The Blogger

    RispondiElimina
  13. Io ho scritto una cosa a Malvino, perché interessava dialogare con lui. Non con te.

    Lui non ha ritenuto giusto pubblicarla: problema forse suo, forse mio, certamente non tuo.

    Nei prossimi giorni mi spiegherò, lo spazio non mi manca, e tu potrai giudicare le cose che spiego.

    Ma tu pretendi di saperle già, giudichi una persona senza sapere quel che dice; e questo è, appunto, il cane che abbaia.

    Qui non il punto non è Israele o Palestina. Che sono grandi problemi. Qui c'è il piccolo problema di un piccolo uomo che continua a infastidire il prossimo rinfacciandogli argomenti che non conosce, dopo che per la centesima volta gli è stato spiegato che non è persona gradita.

    Comunque provo a spiegarti per la centounesima volta un concetto: se io cerco di spiegare l'atteggiamento di Hamas a qualcuno che la conosce solo per il bignamino che ha letto sul Foglio, questo non significa che io sia simpatizzante di Hamas o di altre formazioni terroristiche o antisemite. Non ho mai appoggiato Hamas e tu stesso, per quanto abbia cercato, non sei riuscito a trovare nessuna mia apologia di terrorismo a parte un ritornello degli Area.

    Purtroppo a tutto questo risponderai come sempre in questi ultimi cinque anni: bau bau, sei antisemita, ti faccio annusare la cacca, bau bau. Che spettacolo triste che sei.
    E che io ti debba associare a una bella canzone dei Clash è una tale vergogna.

    RispondiElimina
  14. Questa non e' una risposta da persona adulta.
    Se t'interessava dialogare con Malvino e basta, gli scrivevi una mail. Se pubblichi qualcosa sul World Wide Web accetti in partenza che lo legga il mondo, compreso chi non ti piace.
    Come non e' una reazione da persona adulta sbroccare e passare all'insulto personale se ti si fa notare che sostieni posizioni indifendibili. Mi fa pensare che, al di la' delle ruggini, tu non riesca a trovare altro modo di difenderle (ne' vedo come qualsiasi persona decente, acculturata e di sinistra possa difenderle).
    Tu ritieni presentabile e discutibile come opzione praticabile la piattaforma politica di Hamas, che null'altro esprime tranne un odio mortale (che si rifa alla tradizione plurisecolare dell'antisemitismo) e l'intenzione dichiarata (e praticata, pur coi mezzi artigianali a disposizione) di arrivare all'annientamento della controparte e alla instaurazione del regno di Allah su ogni centimetro della Palestina.
    Dopodiche', pure il fu Yassin diceva che gli ebrei che c'erano prima ('prima' di che? della caduta dell'impero ottomano?) avrebbero potuto restare, bonta' sua, da bravi dhimmi come da Corano.
    Per te questa e' un'opzione discutibile come tutte le altre, e guai se qualcuno la giudica antisemita.
    Bene. Quindi non andrebbe giudicata razzista neppure una proposta di soluzione della questione negra in America che si basi sullo statuto della Aryan Nation e preveda lo smantellamento dell'Entita' Negroide (pure un negro alla Casa Bianca, ma dove andremo a finire?) e il rimpatrio umanitario di gran parte degli elementi alieni di origine africana e, per i rimanenti, la tolleranza razziale prescritta dalla Bibbia: Canaan mica va sterminato, purche' serva i suoi fratelli e se ne stia buono.
    Una volta affermato il principio che la merda non puzza, qualsiasi tipo di merda va bene.
    Voglio denunciarti per questo? No, non credo che la coprofilia debba essere considerata reato.

    The Blogger

    RispondiElimina
  15. Senti, ti ho già spiegato che non ho piacere di leggerti, e di solito quando arrivo ad "Aryan Nation" smetto. Mi sembra giusto avvertirti.

    Quando pubblico un mio punto di vista sul World Wide Web, tu puoi discuterlo come qualcun altro. Ma la pubblicazione dipendeva da Malvino, Malvino non l'ha pubblicato, fine.

    Nei prossimi giorni scriverò una cosa e tu la giudicherai. Adesso mi stai mettendo in bocca cose che non ho detto e non scrivo.

    Questa non è una ruggine: fosse la prima volta che lo fai, basterebbe a qualificarti per una povera persona. Poi, certo, il fatto che tu persista in questi atteggiamenti da molti anni, mi ha portato a determinate conclusioni. Non è che puoi infastidire una persona per anni e pretendere del rispetto.

    [Spiegazione che non servirà a niente, perché non vuoi capirmi ma soltanto infastidirmi:] Io non sostengo Hamas, ma so che quando qualcuno scrive che i sostenitori di hamas vogliono sterminare gli ebrei o buttarli a mare affermano una sciocchezza. Hamas è contraria all'istituzione di uno Stato etnico-religioso ebraico in Palestina. Del resto Israele non consente l'istituzione di uno Stato etnico-religioso islamico in Palestina, e quindi più o meno sono sullo stesso piano. Poi, contando le vittime, il piano si inclina in un certo modo.

    RispondiElimina
  16. Ecco, tu quando arrivi ad 'Aryan Nation' smetti di leggere, io invece quando arrivo ad 'Hamas' nemmeno comincio.
    Per me, un branco di trogloditi razzisti vale l'altro.
    Per te, invece, Hamas e' piu' o meno sullo stesso piano di Israele, anzi piu' su: non sono parole che ti metto in bocca io, lo scrivi tu.
    E' una tua opinione, e' tuo diritto averla ed esprimerla.
    E' mio diritto giudicarla.
    Se la cosa t'infastidisce, non renderla pubblica. Oppure accetta il diritto di critica altrui.

    The Blogger

    RispondiElimina
  17. Io accetto critiche di gente che ha letto quel che scrivo, ma trovo fastidiosi gli abbaiamenti di povere persone che non hanno ancora letto, o quando scrivo non vogliono leggere o, leggendo, non vogliono capire.
    Nota, peraltro, che non ti sto impedendo di abbaiare.
    Se tu disprezzi Hamas, apri un sito dove spieghi perché disprezzi Hamas. A qualcuno interesserà, a me no.

    RispondiElimina