martedì, agosto 23, 2011

Solidarietà a Marco Pasqua (se la vuole; ma anche se non)

Io lo so che questo è il momento in cui dovrei stringermi a Marco Pasqua ed esprimergli solidarietà per la volgare aggressione, fortunatamente fin qui soltanto verbale, di cui è stato vittima, ad opera di quel pagliaccio inquietante che sostiene di aver fondato il Partito Nazionalista Italiano. (ATTENZIONE: il link porta a un sito osceno con immagini molto esplicite).

E tuttavia so anche che se mi stringessi troppo a Pasqua rischierei di fargli venire un eczema, in quanto insegnante e antisemita di sinistra denunciabile alle autorità per aver scritto cose orribili tipo che i palestinesi lottano per la loro autodeterminazione, rendetevi conto, ci sono interrogazioni parlamentari su blogger che scrivono cose così.

Insomma Pasqua la mia solidarietà senza dubbio se la merita, ma probabilmente gli schifa, e quindi gliela testimonio da lontano: tieni duro, probabilmente anche questo tizio sbiadirà come tutte le tigri di carta (anche se è molto più inquietante di noialtri, bisogna dirlo). E che comunque per quanto possa offenderti sai benissimo che non ti danneggerà presso il tuo datore di lavoro; insomma, non è come dare della negazionista a un'insegnante, ecco (ok, smetto).

3 commenti:

  1. Solidarietà?
    Ma stai scherzando??

    Bisogna rimanere neutrali, distanti, silenti ed anonimi nella speranza che i due contendenti continuino ad insultarsi per il nostro divertimento! :D

    Sono entrambi talmente odiosi ed imbecilli che... faccio il tifo per tutti e due: forza! Deppiù! Insultatevi deppiù!!

    :D

    RispondiElimina
  2. Nessuno dei due è un imbecille.

    RispondiElimina
  3. se vi piace il genere, da mazzetta c'è un party di nazionalsocialisti

    RispondiElimina