lunedì, marzo 07, 2011

Un po' di pietà per noi mediocri

Ormai non ci sono più parole per dirlo, insomma, Makkox sta facendo cose grandissime, davanti a noi, noi che abbiamo passato anni a ridere di vecchie vignette su ristampe del Male, e poi improvvisamente arriva uno e si mette a scodellarci miracoli in diretta, un giorno dopo l'altro, a raffica, basta, non siamo abituati. Una tale dimostrazione di talento, quotidiana, è una cosa che all'inizio conquista, in seguito sgomenta, a un certo punto comincia anche a preoccupare. Ragion per cui d'ora in poi io non parlerò più bene di Makkox, al massimo ne parlerò male, scriverò critiche velenose e gratuite, così, in un misero tentativo di mantenerlo sulla terra ed evitare che s'involi nell'empireo dei grandi; se a tale scopo la mia pesante invidia può servire da zavorra, ne dispenserò a piene mani.

Per esempio: questa vignetta era perfetta a metà. Cioè, fin dove dice "Ah". Ecco, io avrei staccato qui, non serviva altro, era perfetta.

2 commenti: