giovedì, novembre 26, 2009

Sinonimi e contrari

Mi dicono, leggi l'intervista di Piperno a Miuccia Prada su VF. Io eseguo.
Non è male. A un certo punto però Piperno, sempre più calato nell'oggetto dell'intervista, spiega che può capirla quando passa ore a cercare un abbinamento perché... lui può passare giorni interi alla ricerca di un aggettivo.
La prima reazione ovviamente è: ehi Piperno, ma hai provato ctrl+f7? Però c'è poco da scherzare, il Flaubertismo è una brutta malattia. Cioè, pensavo che si fosse estinta nei paesi civilizzati, come il vaiolo. Ma se c'è qualcuno che ne soffre ancora a me dispiace.
Io non riesco neanche a immaginare come si possa - voglio dire, ma esistono davvero tutti questi aggettivi tra cui scegliere? Il dizionario dei sinonimi che ho io fa 800 pagine, ed è piuttosto buono, andiamo. La profondità della lingua italiana è solo apparente: se una cosa è "dolce", forse vale la pena di riflettere se non sia meglio scrivere "soave", "zuccherina", "melliflua", "stucchevole", "saccorosa", ecco, vedi? Dopo un po' mi viene da inventare le parole, perché quelle che abbiamo finiscono subito. Cioè, una volta in classe per scherzo abbiamo tirato fuori tutti i sinonimi di "morto" e ci abbiamo messo una mezz'ora, e probabilmente è una delle parole con più sinonimi della lingua italiana (se la gioca con "pene" e "prostituta"). Ma passarci una giornata, no. Una giornata su un aggettivo significa che abbiamo un problema.
Anche perché Flaubert scriveva sostanzialmente per Flaubert - e per qualche amico assai esigente - ma noialtri per chi scriviamo? Gente al gabinetto che li aggettivi li salta direttamente.
Eppure li capisco, i registi, quando girano la stessa scena cento volte. Capisco anche gli attori, ci sono cento modi di pronunciare una battuta. Ma scrivere non mi sembra altrettanto difficile. Da un punto di vista tecnico, dico. Anzi, a volte fa rabbia da quanto è facile. Qualunque deficiente è buono... Cioè, piacerebbe anche a me avere un talento unico al mondo, essere la Miuccia Prada del mio ambiente. Ma è una cazzata, chiunque abbia letto un centinaio di libri nell'età scolare è in grado di scrivere sostanzialmente bene.
Poi, certo, si tratta di trovare storie interessanti. O di trovare interessanti le storie (ad es., adultera di provincia si suicida per debiti). Ma che la scelta dell'aggettivo abbia tutta questa importanza - nell'era del ctrl+f7, poi - nah, io non ci credo.

12 commenti:

  1. ma perchè, che fa ctrl+f7? ho provato non succede niente

    RispondiElimina
  2. forse (e dico forse) in word dovrebbe permetterti di ottenere il sinonimo della parola?

    RispondiElimina
  3. Apri word, scrivi una parola, dovrebbe partire il thesaurus. Non lo so con certezza perché non ho più word installato, ma se funziona persino su openoffice...

    RispondiElimina
  4. Ho ariprovato, il thesaurus si apre con la freccia che non so come si chiama, quella per fare il maiuscolo (sì lo so, sono una capra) + F7. Cmq sto thesaurus è una mezza sòla, non è capace di darmi nessun sinonimo per "magione"

    RispondiElimina
  5. ma guarda. e io che dicevo in giro che il mio amico leo aveva il maggior prodotto velocità x qualità di scrittura che io conoscessi. avessi sospettato che era così semplice

    RispondiElimina
  6. bah. forse giorni interi no, ok, è una posa. ma la tua, anche, suvvia. non ho mai letto la dibattuta cosa di piperno, ma scrivere bene non vuol dire essere buoni scrittori. scrivere bene dovrebbe essere una cosa semplice, sì. ma trovare la frase che rileggi, che ti cambia la prospettiva di un gesto, che ti fa sobbalzare dalla sedia (o dal cesso, che importa), forse (chissà) proprio grazie a un aggettivo, mica è così facile come dici. non lo è per nulla.

    trovare l'aggettivo giusto non è trovare un sinonimo. questa è didascalia, non letteratura.

    RispondiElimina
  7. Anche "vagina" non scherza, però.

    RispondiElimina
  8. Bello 'sto post. Interessante, arguto, ficcante, penetrante, spiazzante, sorprendente, edificante, esauriente, incisivo, efficace, tosto, fico (figo), trendy, stiloso, godurioso, spiritoso, coraggioso, rivelatore, chiarificatore, anticonformista, disarmante, lapalissiano, incontrovertibile, inattaccabile, esemplare, corretto, schietto, vero, verace, sincero, polemico, pungente, cattivo, bruciante, caustico, sulfureo, corrosivo, iconoclasta (! Piperno come icona), demistificante, sacrosanto, veemente, veramente VINCENTE!

    RispondiElimina
  9. Lo disse Lapalisse:
    chi è morto, un giorno visse.
    Ma per l'Apocalisse
    chi è morto un dì vivrà.

    RispondiElimina
  10. ciao mi dispiace ma non ho capito niente

    RispondiElimina
  11. vcedgeagewgqregytre

    RispondiElimina